SISTEMA DI ANALISI EMISSIONI (SAE)

Sistema di Analisi Emissioni (SAE)

DECRETO 6 LUGLIO 2012                      LEGGE DI BILANCIO 2017 INDUSTRIA 4.0 

DECRETO 14 APRILE 2017


Il D.M. 6 luglio 2012 stabilisce le nuove modalità di incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti alimentati da fonti rinnovabili, diverse da quella solare fotovoltaica, con potenza non inferiore a 1 kW, che entrano in esercizio dal 1°gennaio 2013. Secondo quanto disposto all’art. 8 comma 7, è corrisposto un premio aggiuntivo agli impianti le cui emissioni in atmosfera rispettano i valori limite riportati nell’allegato 5. Il decreto stabilisce altresì che il rispetto dei suddetti valori limite è verificato con misure in continuo sui fumi di combustione attraverso l’impiego di un Sistema di Monitoraggio Emissioni (SME) convenzionale oppure, per gli impianti di media taglia, di un Sistema di Analisi Emissioni (SAE).

      Con successivo decreto del Ministero dell’Ambiente del 14 aprile 2017 sono indicate nel dettaglio le condizioni di accesso all'incentivazione e le caratteristiche dei sistemi SAE. 

      In particolare, il Decreto 14 aprile 2017, stabilisce che, ai fini della valutazione di idoneità iniziale, il gestore trasmette preliminarmente all’ARPA/APPA competente per il territorio il progetto dello SME o del SAE, unitamente alle procedure di gestione dello stesso.

      L’ARPA/APPA valuta il progetto e la correttezza delle procedure adottate dal gestore; solo una volta accertata l’idoneità del sistema, il gestore invia i dati mensili del monitoraggio all’ Ente, il quale certifica il rispetto dei limiti sulla cui base si ha diritto al premio.

      Il sistema SAE o SME è inoltre oggetto di verifiche periodiche in campo da parte ARPA/APPA con cadenza almeno biennale. Per quanto riguarda lo specifico del SAE, tale sistema può essere utilizzato in impianti di potenza termica nominale inferiore a 15 MW.

      Pur non essendo soggetto alle procedure previste dalla norma EN 14181, il sistema SAE – a differenza delle interpretazioni che si potevano dare nel decreto originale - DEVE COMUNQUE ESSERE CONFORME ALLA NORMA UNI EN 15267:2009 (QUINDI CERTIFICATO QAL1) oltre alle disposizioni dell’Allegato VI alla Parte V del D.Lgs. 152/061 (tra cui le verifiche annuali dello IAR e della risposta degli strumenti su tutto il campo di misura).

1 Con riferimento alla conformità al D.Lgs. 152/06 resta tuttavia da notare che, per l'accesso al premio non si applica il criterio delle 144h di normale funzionamento mensili ed in caso di indice di disponibilità mensile inferiore a 80% non possono essere utilizzate le forme alternative di controllo. 

Gli analizzatori per emissioni di Environnement Italia Spa, rispettano quanto viene richiesto in termini di caratteristiche e prestazioni minime del Sistema di Analisi di Emissioni (SAE) all’Allegato II del Decreto 14 aprile 2017 e quindi alla possibilità di iperammortamento della nuova legge di bilancio 2017 (INDUSTRIA 4.0).

ENVIRONNEMENT ITALIA SPA è in grado di proporre un sistema di analisi emissioni SAE come valida alternativa ai sistemi SME tradizionali, al fine di permettere ai nostri clienti la verifica del rispetto delle condizioni per l’accesso al premio integrativo. Tutta la catena di misura è certificata (incluso il parametro di NO2).

 

Il sistema proposto è completamente certificato QAL1 ai sensi della UNI EN 15267:2009 e risponde quindi al decreto 6 luglio 2012 e decreto 14 aprile 2017.

La nostra proposta si basa su un’architettura composta da un sistema di analisi che integra le seguenti tecnologie:

  • • NDIR per la misura di CO, SO2
  • • Analizzatore in situ o FTIR per la misura di NH3 2
  • • Chemiluminescenza per la misura di NOx
  • • FID per la misura di COT
  • • Elettrodinamico per la misura di Polveri
  • • Paramagnetismo per la misura di Ossigeno (O2) 3

2 Parametro da monitorare in caso di impiego di sistemi di abbattimento ad urea

3 La misura del tenore di vapore acqueo si ottiene per ossimetria differenziale, attraverso l’integrazione di un ulteriore analizzatore di O2 umido (anch’esso certificato) proposto in opzione.  

Il sistema è completato dai misuratori di Portata e Temperatura, oltre al Software di acquisizione ed elaborazione dati.  

 

      In particolare, il software di acquisizione ed elaborazione dati opera in conformità a quanto indicato nell’Allegato V alla Parte V del D.Lgs. 152/06 e nella Guida tecnica per i gestori dei Sistemi di Monitoraggio in continuo delle Emissioni in atmosfera (SME) redatta da ISPRA, e garantisce la produzione di report secondo i formati previsti dal Decreto 14 aprile 2017.   

In sintesi, il sistema di analisi SAE da noi proposto consente la determinazione di tutti i parametri analitici sopra menzionati, garantendo un prezzo competitivo pur integrando prodotti di altissima qualità certificati da autorevoli organismi internazionali. Oltre alla fornitura delle apparecchiature, Environnement Italia Spa provvederà a proporVi un pacchetto completo “chiavi in mano” formato da Hardware, assistenza tecnica e Software al fine di permetterVi l’immediata generazione della reportistica necessaria da fornire alle autorità competenti.

La legge di Bilancio 2017 contiene un ricco menù di agevolazioni per sostenere gli investimenti legati all’Industria 4.0.

Tra le misure messe in campo, la proroga di un anno del super ammortamento al 140% e l’istituzione di un iperammortamento al 250% per i beni ad alto contenuto tecnologico. 

I sistemi SME/SAE possono contribuire al raggiungimento dell’obiettivo Industria 4.0. permettendo così alle piccole, medie e grandi imprese, di accedere a contributi economici importanti per la propria azienda dando quindi la possibilità di aggiornare, migliorare e soprattutto risparmiare sui processi produttivi.

I sistemi SAE e SME di Environnement Italia Spa, rispecchiano quanto richiesto per il raggiungimento del contributo.

 

 

I nostri uffici sono a vostra disposizione per offrirvi quanto a voi necessario per ottemperare alla normativa con personale qualificato in grado di suggerirvi la miglior soluzione nel rispetto delle vostre esigenze.

 

 

Seregno, 19 giugno 2017 

* campi obbligatori

Error! Inserire il proprio nome.
Error! Inserire il nome dell'azienda.
Error! Inserire il proprio cognome.
Error! Inserire un valido indirizzo mail.
Error! Inserire un valido numero di telefono.
Error! Inserire Oggetto della mail.
Error! Please enter your Message.

Codice di Sicurezza*:
  Codice
Success! Your message has been sent successfully.
Error! Sorry, error occurred this time sending your message.
ENVIRONNEMENT RINGRAZIA DOPO ECOMONDO 2017
Ecomondo 2017 concluso con successo. +10% di visitatori rispetto all'edizione 2016.




SISTEMA DI ANALISI EMISSIONI (SAE)

Sistema di Analisi Emissioni (SAE)

DECRETO 6 LUGLIO 2012                      LEGGE DI BILANCIO 2017 INDUSTRIA 4.0 

DECRETO 14 APRILE 2017





ANALIZZATORE DI NO2 PER LA QUALITÀ' DELL'ARIA
ANALIZZATORE DI NO2 PER LA QUALITA' DELL'ARIA




MERCURIO ALLE EMISSIONI
ANALIZZATORE IN CONTINUO PER IL MONITORAGGIO DEL MERCURIO (Hg) ALLE EMISSIONI




POLLUTEC 2016
POLLUTEC 2016 - LYON - 29/11 - 02/12




Ecomondo 2016. Grazie a tutti
ECOMONDO 2016, un successo grazie a Voi




SWR ENTRA A FAR PARTE DEL GRUPPO ESA
Environnement Italia spa – filiale italiana di ENVIRONNEMENT S.A. – è orgogliosa di annunciare l’acquisizione della società SWR Engineering Messtechnik GmbH (SWR), leader nella fornitura di soluzioni per il monitoraggio della lavorazione e produzione delle materie prime per il rispetto e la tutela dell'ambiente




ENVIRONNEMENT ITALIA SPA E AIRLITE
Environnement Italia Spa e Airlite insieme al Smart Cities Against Pollution




ENVIRONNEMENT-SA ACQUISISCE TDL SENSORS
Environnement SA è fiera di annunciare l’acquisizione di TDL Sensors Ltd




Ozono e pneumatici
Misura di ozono per il controllo dei pneumatici




NUOVO DECRETO MISURA DI COT
NUOVO DECRETO PER LA MISURA DI COT NELLE EMISSIONI IN ATMOSFERA




Approvata la legge di riordino delle agenzie ambientali
Environnement Italia Spa, sempre attenta alle normative e ai provvedimenti per la protezione dell'ambiente.




 
NUOVO IMPIANTO DI BIOMASSE
Environnement Italia Spa fornisce ed installa il sistema SME, sistema di monitoraggio emissioni di avanzata tecnologia, nel nuovo impianto di Biomasse in provincia di Foggia.




ENVIRONNEMENT-SA ACQUISISCE PCME LTD

ENVIRONNEMENT SA, leader europeo nella strumentazione per il monitoraggio ambientale, annuncia l’acquisizione al 100% della società PCME LTD, leader europeo nella fornitura di strumentazione per la misura in continuo delle polveri in ambiente industriale.

Con questa operazione il Gruppo ENVIRONNEMENT SA amplia la linea dei propri prodotti ed è pertanto in grado di proporre ai propri Clienti l’offerta più completa e tecnologicamente all’avanguardia in conformità alle vigenti norme tra l’altro sempre più stringenti in ambito industriale.





 
FIVES PILLARD

La linea di strumentazione per monitoraggi ambientali della Environnement .sa , per quanto  già completa sia per il controllo dell’inquinamento atmosferico che per le emissioni industriali, si arricchisce ulteriormente con la strumentazione automatica per misure nelle gallerie stradali della “FIVES PILLARD” , società leader nel settore ed ora rappresentata in esclusiva sul territorio nazionale da Environnement Italia spa.  

OPACIMETRI  modelli Opastop, per il controllo del tasso di polvere nelle gallerie

ANEMOMETRO ad ultrasuoni Windcheck, per la misura e la direzione del flusso d’aria in galleria

RILEVATORI DI GAS a cella elettrochimica Nocostop, per la misura in continuo di CO, NO, NO2

 





 
MERCURY INSTRUMENTS

L’attenzione costante alle nuove normative ed alle esigenze di mercato - in particolare legate alle misure delle emissioni industriali - ci hanno portato alla continua ricerca della risposta tecnica più corretta alle richiesta dei nostri clienti.

Per questo motivo, abbiamo il piacere di comunicare che la ns. società ha siglato un accordo di distribuzione in esclusiva per l’Italia con la società tedesca MERCURY INSTRUMENTS http://www.mercury-instruments.com , per tutti i sistemi di analisi del Mercurio alle emissioni.

Tali sistemi sono adatti per tutti i processi quali: cementifici, inceneritori di rifiuti urbani e industriali, inceneritori di fanghi di depurazione, caldaie a carbone, analisi di processo, analisi di emissioni a bassissime concentrazioni, ecc…





Sistema di Analisi Emissioni (SAE) - DECRETO 6 luglio 2012 - Attuazione dell'art. 24 del decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28

Attuazione dell'art. 24 del decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28, recante incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici.

Il D.M. 6 luglio 2012 stabilisce le nuove modalità di incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti alimentati da fonti rinnovabili, diverse da quella solare fotovoltaica, con potenza non inferiore a 1 kW, che entrano in esercizio dal 1°gennaio 2013. Secondo quanto disposto all’art. 8 comma 7, è corrisposto un premio aggiuntivo agli impianti le cui emissioni in atmosfera rispettano i valori limite riportati nell’allegato 5.





Misura di ammoniaca (NH3) e acqua (H20) alle emissioni e/o processo

 

Il nuovo sistema di analisi estrattivo MIR9000H di ENVIRONNEMENT-SA, permette di monitorare in continuo (alle Emissioni) NH3 e H2O (e altri parametri) utilizzando una tecnologia IR (sino a 90mt).
Questo robusto analizzatore in acciaio inossidabile, è nato per essere utilizzato in ambienti industriali “difficili” e può essere utilizzato per varie applicazioni come ad esempio la rilevazione del valore di NH3 in un processo di DeNOx (SCR e SNCR), impianti di incenerimento/biomasse, industria petrolchimica, turbine a gas, controllo di processo, produzione di energia, ecc….




AS32M - NUOVO ANALIZZATORE SPECIFICO NO2- Direttiva Europea 2008/50/EC

NUOVO ANALIZZATORE AUTOMATICO SPECIFICO PER NO2 MOD. AS32M
Sistema di rivelazione spettrometrico con tecnologia CAPS (Cavity Attenuated Phase Shift)





Ecomondo, tecnologie innovative per l'ambiente

 

 

Ci saremo anche noi quest’anno ad  ECOMONDO,  il noto appuntamento annuale di Rimini nell’ambito della ricerca per unire la salvaguardia dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile.





ENVIRONNEMENT ITALIA amplia lo spettro dei servizi offerti ai Clienti. sistema di acquisizione ed elaborazione dati AEDOS

Nell’ambito del progetto “Rete SME” della Regione Lombardia, i sistemi di monitoraggio in continuo installati presso le sorgenti emissive più significative (singoli impianti di produzione di energia con potenza termica superiore a 50 MW, impianti di incenerimento RSU, cementifici e vetrerie soggetti ad Autorizzazione Integrata Ambientale) dovranno essere interfacciati al sistema di acquisizione ed elaborazione dati AEDOS. L’implementazione del sistema AEDOS presso l’impianto è in capo al gestore dello stesso.





Febbraio 21, 2012

10 Stazioni di monitoraggio ambiente AQMS





Febbraio 09, 2012

L’aggiornamento di 6 Stazioni di monitoraggio ambiente





Febbraio 06, 2012

Uno dei progetti più prestigiosi dell'anno 2011 è pronto per la spedizione.





Gennaio 24, 2012

Ordine CEMS per Ghana





Gennaio 12, 2012

Ordine AQMS per Italia





02 Dicembre 2011

Environnement S.A. ha ricevuto un importante riconoscimento alla Fiera Pollutec 2011





17 novembre 2011

CPA: un analizzatore rivoluzionario per misurare la qualità dell'aria sarà lanciato alla Fiera Pollutec 2011, Padiglione 6, Corridoio: H, Stand Nb: 218





17 Novembre 2011

VOC72M: l'analizzatore più compatto e robusto per l’analisi dei composti organici volatili presenti sul mercato lanciato alla Fiera Pollutec





25 Ottobre 2011

Un laboratorio mobile per Porto Salvo, Portogallo





21 Ottobre 2011

Environnement SA Cina ha vinto con successo la gara di Deutz (Dalian) Engine Co.





21 Ottobre 2011

“Oxygen Award” per l’analizzatore CPA





23 Settembre 2011

Un progetto AQMS per il Sud America





7 Settembre 2011

3 CEMS per Indonesia





12 Luglio 2011

GPN, una filiale del gruppo Total, ha affidato ad Environnement SA la fornitura di una rete di monitoraggio della qualità dell'aria AQMS





8 Luglio 2011

AQMS: Nuove certificazioni





24 Maggio 2011

Un nuovo strumento da Environnement SA: misurerà le ceneri vulcaniche





2 Maggio 2011

Nuova Rete di Monitoraggio AQMS per la Russia!





6 Aprile 2011

Il Gruppo MAHLE ha scelto l'eccellenza per il monitoraggio del motore a gas





23 Febbraio 2011

7 CEMS per l'impianto spagnolo sperimentale di cattura di CO2!





17 Gennaio 2011

Environnement SA ha la misurazione delle emissioni complessi petrolchimici indiani!





3 Gennaio 2011

2 stazioni di monitoraggio della qualità dell'aria per Qatar Petroleum





Environnement SA – il mod. EGAS

SISTEMI PER LA MISURA DEI GAS DI SCARICO DA MOTORI (Engine gas monitoring)

 La NASA / U.S. ARMY, esercito degli Stati Uniti, ha commissionato alla ns filiale USA un sistema completo “EGAS” per 5 gas, con analizzatori automatici FID (ionizzazione di fiamma), CLD (a chemiluminescienza) ed NDIR (infrarosso non dispersivo) per la misura di THC, NOx, NO, NO2, CO, CO2, O2 e EGR CO2.